Oz


In questo angolo d’amore
Dove si è sparsa ruggine e colore
Tra pile sbilenche
La finestra e il pavimento
Il mio cuore si è allineato al vento
Guardando un mattone
L’ho immaginato nel petto di un leone
C’è un uomo di latta
La sua anima è intatta
Non si spaventa
E passeri vivi nella tormenta
Poi becchi rossi cuciti con un ago
Io ho gli occhi di un cane
E tu sei il Mago

Autore: silviettadeglispiririti

Amo le immagini, mi piace accostarle ai versi e creare delle verbografie❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: