Anima maldestra

Anima maldestra 
Aveva le labbra dolci come pesche
Guardava il mare dalla finestra
I pescatori lanciavano le esche
Sentiva odore di ginestra
Non si soffermava sulle linee rette
Apriva la finestra
Mangiando un limone a fette
Con l’anima maldestra
E poi per farsi amare
Si toglieva piano l’esca
Nuotava libera nel mare
In una giornata di pesca

Autore: silviettadeglispiririti

Amo le immagini, mi piace accostarle ai versi e creare delle verbografie❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...