Ultimo amore

Sei in attesa della bella stagione 
Di quella vecchia canzone che sentivi al porto
Del ricordo di quel pescatore morto
Di un presagio
Di muoverti adagio
Senza soldi e sigarette
Con i pensieri che girano come raggi di biciclette
E ti ricordi di te e lei in quel vigneto
Le sue labbra acerbe
Il suo triste segreto
E poi il tuo vagare per il mondo
E l’odore del mosto
Dentro il fondo
Del tuo cuore
Spremuto per quell’ultimo amore

Autore: silviettadeglispiririti

Amo le immagini, mi piace accostarle ai versi e creare delle verbografie❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...