Gote infuocate


Donna
Vergine
Madonna
Madre disperata
Piena di grazia
Immacolata
Rivolgiti al sangue
E forse a Dio
Spiegagli il senso
Amore mio

Creatura
Tra binari e terra
Con le gote infuocate
Arse
Bagnate

Trattieni il grembo con la mano
Tra rotaie e pensieri
Di oggi
Di ieri

Non credi di essere alla sua altezza
Mentre tra le labbra
Scorre
Una lacrima
Che bellezza

Silvia Rosa

Ferocia di vita



Ho sentito uscire il respiro
Venti grammi di capogiro
Morte da benedire
Era vita in divenire
Era sangue forse di donna
Erano occhi di una Madonna
Che conserva
Ferocia di vita
Che si sveglia un poco intontita
Con le ali a rasoterra
Con pupille nell’entroterra
Con la pelle che brucia nel vento
Ed il cuore come il cemento
Tra un vagito
Che odora di terra
Lo sguardo immobile
Dentro la guerra

Silvia Rosa