Grilli

 La cosa che notai 
Furono le guance
Rotonde, color pesca
e labbra con il sapore delle arance
Occhi
Mai immobili
Forse grilli
Ciglia di piccioli di mela
Tagliavano l’aria come una vela
Cuore bagnato dal mare
Che se lo guardi sa ballare
Aria sventata
Morte schivata
Se osservata senza essere visti
Si diventa leggermente tristi
Se guardata attraverso i grilli
Ci si ubriaca di canto e mirtilli

Autore: silviettadeglispiririti

Amo le immagini, mi piace accostarle ai versi e creare delle verbografie❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...